Come il corpo guarisce quando smetti di fumare

Quando si pensa di smettere, molti rinunciano con la scusa che “ormai il danno è fatto”, o pensando che ci vorrà molto tempo per vedere dei benefici. Invece, i benefici si presentano molto prima di quanto si creda. Addirittura, i primi iniziano ad arrivare già un’ora dopo l’ultima sigaretta.

Ecco come il nostro corpo si riprende passo passo quando smettiamo di fumare:

Dopo un’ora

Già dopo 20 minuti dall’ultima sigaretta, il ritmo cardiaco scende e torna normale. In un’ora anche la pressione inizia a scendere, la circolazione può iniziare a migliorare.

Dopo 12 ore

Tra le sostanze tossiche contenute nel fumo di sigaretta c’è il monossido di carbonio. Questo gas può essere pericoloso o letale in alte dosi, poiché impedisce all’ossigeno di entrare nei polmoni e nel sangue. Dopo 12 ore dall’ultima sigaretta, il corpo si ripulisce dall’eccesso di monossido di carbonio. I livelli di ossigeno aumentano.

Dopo 1 giorno

Il rischio di infarto inizia  a diminuire, poiché scende la pressione sanguigna. Inoltre, con i livelli di ossigeno aumentati, sarà più semplice fare attività fisica. Questo va a favore di attività salutari per il cuore.

Dopo 2 giorni

Il fumo danneggia le terminazioni nervose responsabili dei sensi dell’olfatto e del gusto. Dopo solo due giorni senza fumo, si inizieranno a notare miglioramenti di questi due sensi.

Dopo 3 giorni

A questo punto i livelli di nicotina sono azzerati. Sebbene questa sia senz’altro una cosa positiva, inizialmente può provocare astinenza. Si possono avere sbalzi d’umore e irritabilità, mal di testa e forte desiderio di fumare. Il corpo deve riabituarsi all’assenza di nicotina.

Dopo 1 mese

Dopo soltanto un mese senza sigarette, i polmoni  iniziano a funzionare meglio. Con la guarigione dei polmoni, gli ex fumatori potranno notare meno tosse e meno fiato corto. La resistenza atletica aumenta e ci si ritrova in grado di svolgere attività come correre e saltare.

 

Altri Articoli Interessanti

Come evitare una ricaduta

Non importa quanto tempo fa hai acceso l’ultima sigaretta: a volte può capitare di sentire un fortissimo desiderio di fumare ancora. E

Storie di ex fumatori: Luca

Ho sempre saputo che non dovevo fumare, che fumare poteva uccidermi, ma le sigarette erano le mie migliori amiche. Un conforto e

L’astinenza da nicotina

La nicotina crea dipendenza. Di conseguenza, quando si smette si andrà incontro a una sindrome da astinenza. Il nostro corpo non riceve

Chiudi il menu